MIOFIBROLISI

È una tecnica di trattamento dei tessuti molli mediata da molteplici strumenti, messa a punto dal Dr. Giulio Picozzi medico fisiatra, docente di medicina cinese e agopuntore e dal Dr. in Fisioterapia e posturologo Virginio Mariani. Deriva la sua origine e il suo nome dalla fibrolisi diacutanea o crochetage di Eckman, ma quest’ultima prevede esclusivamente l’utilizzo di uncini e si limita ad un trattamento locale.

Questa metodica, relativamente recente nell’invenzione degli strumenti e nell’applicazione dei protocolli terapeutici, possiede origini molto antiche. Sono infatti rintracciabili iconografie orientali e occidentali vecchie di secoli in cui il paziente veniva massaggiato e trattato con strumenti a punta di osso o di legno.

La miofibrolisi non lavora e non si concentra unicamente sul distretto doloroso ma è da considerare un trattamento globale. Il dolore infatti, anche se ben localizzato, è inteso come l’espressione di una problematica la cui origine è molto profonda, complessa e collegata alla persona nella sua globalità.

La miofibrolisi, basandosi sul presupposto della globalità terapeutica, non viene utilizzata solo negli esiti di traumi o nei microtraumi sportivi ma si applica in tutti tipi di dolore osteomioarticolare acuto e cronico sia di natura infiammatoria che degenerativa.

Il campo di utilizzo è quindi estremamente ampio e la sua associazione con tecniche che lavorano prevalentemente sul riequilibrio interno come l’agopuntura ne fanno uno strumento complementare ottimale. Attraverso strumenti di diversa fattura e forma, è possibile lavorare sulle masse muscolari, sulle loro inserzioni e origini, rimuovendo situazioni di addensamento e riordinando le fibre che li compongono.

Il lavoro viene applicato sull’intero sistema miofasciale e non esclusivamente sul distretto colpito dal sintomo doloroso; in questo modo si parte dalla cute, proseguendo verso tessuti via via più profondi: quello muscolare, tendineo, legamentoso fino ad arrivare al periostio, e attraverso la ricca e complessa rete del tessuto neurovascolare e connettivale, raggiungere l’interno dell’organismo.

La miofibrolisi permette di ottenere dei risultati duraturi e stabili nel tempo ed lavora in perfetta sinergia con le tecniche della medicina tradizionale cinese.